VAAFT Milano

Specialista condilomi Milano
9 Giugno 2020
THD emorroidi
THD emorroidi Milano
11 Giugno 2020
VAAFT

Oggi ci occuperemo di spiegare la sigla V.A.A.F.T. ( Video Assisted Anal Fistula Treatment), cercheremo di capire a cosa si riferisce e come può essere utile per chi soffre di fistole perianali. Il Dottor Renato Pricolo si occupa di curarle con il servizio VAAFT Milano! Se siete interessati a saperne di più sull’argomento, in questo articolo troverete un interessante approfondimento.

Vaaft Milano, ne parliamo con il Dottor Renato Pricolo!

VAAFT Milano

Il Dottor Renato Pricolo è laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Chirurgia Generale e Chirurgia Vascolare con il massimo dei voti, Proctologo. La sua formazione ha varcato i confini nazionali approfondendo diverse tematiche, nel 1986 si è recato presso la Lahey Clinic di Boston, lavorando in chirurgia epato-pancreatica e colo-rettale.

Nel 1990 ha iniziato la chirurgia laparoscopica dopo un periodo di apprendistato presso l’Ospedale St. Roch di Nizza. Ha conseguito un master all’Università degli Studi di Milano in Chirurgia Estetica Morfodinamica. Dal 1988 è Primario di Chirurgia Generale e d’Urgenza presso l’Azienda Ospedaliera di Lodi.

Il Dottor Pricolo ha maturato una notevole esperienza in chirurgia generale, vascolare e d’urgenza. Sono infatti oltre 20.000 gli interventi chirurgici condotti, come primo operatore. Grazie alla pratica e all’esperienza accumulate, il Dottor Pricolo è l’ideatore di interventi innovativi nel campo della chirurgia addominale e della chirurgia delle emorroidi e delle cisti pilonidali. Tali tecniche hanno permesso una riduzione del dolore post- operatorio, delle complicanze e una ridotta convalescenza.

Chiama ora il 3397767786

Cosa sono gli ascessi perianali?

Cosa sono gli ascessi perianali?

Sono infezioni dei tessuti perianali ad origine da una ghiandola anale . L’infezione di tale ghiandola dovuta a svariati fattori guadagna lo spazio tra gli sfinteri anali e si estende ai tessuti perianali fino a diventare una raccolta piena di pus. Ci si accorge della loro presenza per alcuni sintomi che compaiono in sede perianale come dolore, bruciore, rossore, gonfiore.

In genere al comparire di tale sintomatologia è meglio consultare subito un proctologo che valuterà se opportuno istituire una terapia antibiotica e/o una incisione chirurgica. L’evoluzione spontanea degli ascessi è il loro drenaggio all’interno o più frequentemente all’esterno ed in una percentuale consistente di casi la persistenza di una fistola. 

I sintomi dell’ascesso sono:

  • Dolore e gonfiore intorno all’area anale.
  • Febbre e brividi.
  • Sensazione di stanchezza e malessere.
  • Rossore, indolenzimento o prurito della pelle attorno all’apertura anale.
  • Drenaggio del pus vicino all’apertura anale.

COS’E’ UNA FISTOLA PERIANALE 

Una fistola anale è una connessione anormale simile a un tragitto che si forma tra l’interno dell’ano (a partenza dalle ghiandole anali) e la pelle all’esterno dell’ano. Immaginatelo come un tunnel. Le fistole anali possono anche mettere in comunicazione il canale anale con altri organi, come la vagina o il tratto urinario. In genere una fistola anale si origina da una ghiandola anale che ha sviluppato un’infezione (ascesso). 

I sintomi di  una fistola anale  possono includere:

  • Presenza di un forame in sede perianale
  • Drenaggio purulento dall’ano o dal forame perianale
  • Piccolo rigonfiamento in sede perianale simile ad un foruncolo
  • Dolore, bruciore, prurito perianale 

Cosa causa una fistola anale?

Cosa causa una fistola anale?

Una fistola anale di solito inizia con un’infezione alla ghiandola anale. Questa infezione può causare un ascesso (un’area gonfia dove si accumula il pus). Mentre il pus viene drenato all’esterno chirurgicamente o spontaneamente, può residuare un canale tra l’ano-retto e la pelle. Questo canale (o tunnel) è la fistola.

Come viene diagnosticata una fistola anale?

Il medico può diagnosticare una fistola anale con un esame clinico proctologico. L’esame clinico completo comprende anche la determinazione della profondità e direzione della fistola ove possibile. Nel caso che tutto questo non potesse essere fatto per il dolore si può somministrare una anestesia locale e sondare la fistola o prescrivere esami strumentali.

Chi è a rischio di una fistola anale?

La causa principale della fistola anale è come sopra detto la formazione di ascessi anali nei tessuti adiacenti al  canale anale. Tuttavia, ci sono alcune condizioni morbose che possono rappresentare delle condizioni predisponenenti alla formazione di ascessi e fistole perianali:

  • Colite
  • Morbo di Crohn
  • Diarrea cronica
  • Radioterapia per il cancro del retto
  • Malattie trasmesse sessualmente
  • Tubercolosi
  • Diverticolite

Per una prima visita chiama il 3397767786

Trattamento delle fistole Anali

Trattamento delle fistole Anali

Una fistola anale è una patologia con scarsa tendenza alla guarigione spontanea e il più delle volte richiede una procedura chirurgica per essere curata. L’obiettivo dell’intervento è eliminare la fistola preservando strutture importanti dell’area ano-rettale. 

VAAFT Milano (Trattamento di fistole anali assistito da Video a Milano)

Il VAAFT è una tecnica minimamente invasiva e “salva-sfintere”, per il trattamento di fistole semplici e complesse, in cui il chirurgo utilizza uno strumento endoscopico per esaminare il condotto della fistola, sotto visione diretta. Attraverso lo strumento endoscopico si può detergere,  cauterizzare il canale, senza escissioni chirurgiche e quindi nessuna  ferita. La caratteristica principale della tecnica VAAFT è che la procedura viene eseguita interamente sotto visione endoluminale diretta. Inoltre, l’endoscopia aiuta a identificare eventuali tratti secondari o ascessi cronici. La tecnica VAAFT evita ferite chirurgiche poco estetiche che grazie a questa tecnica sono estremamente piccole. Inoltre, molto importante, il rischio di incontinenza fecale è evitato perché non vengono arrecati danni allo sfintere.

Come si esegue il trattamento?

Il trattamento della fistola anale video-assistito viene eseguito utilizzando un fistuloscopio abbinato a un elettrodo monopolare, una spazzola e una pinza endoscopica. Questo dispositivo è dotato di due rubinetti, uno dei quali è collegato a una soluzione di lavaggio con glicina 1,5% o mannitolo 1%. Le fasi chirurgiche sono divise in due fasi: la prima fase per lo studio diagnostico e la seconda per il trattamento.

1. Fase di diagnosi

Il paziente viene posto in posizione litotomica dopo l’anestesia spinale o generale. Il chirurgo identifica l’orifizio esterno attraverso il quale verrà introdotto il fistuloscopio. Viene avviata l’infusione della soluzione di glicina, che consente la visualizzazione diretta del lume fistoloso mediante un getto continuo di soluzione di irrigazione. Il dispositivo viene introdotto alla ricerca del tratto fistoloso e dell’orifizio interno, nonché dei percorsi accessori. Dopo aver identificato l’apertura interna, essa viene repertata .

2. Fase del trattamento

In questa fase il chirurgo procede con la folgorazione del lato interno del tratto fistoloso. Utilizzando un elettrodo monopolare, si procede alla ablazione della parete sclerotica del tragitto  sotto visione diretta a mezzo cauterizzazione. La procedura inizia in prossimità dell’orifizio interno, ritirandosi a poco a poco, fino a raggiungere l’orifizio esterno, concludendo la cauterizzazione. Successivamente, il materiale necrotico viene rimosso spazzolando e sciacquando con la soluzione di lavaggio. Infine, viene eseguita la riparazione dell’orifizio interno con punti di sutura diretta o con lembo mucoso o con l’uso di una suturatrice meccanica ottenendo così la chiusura di esso.

Vantaggi

  • Nessuna ferita chirurgica nella regione perianale eccetto il forame della fistola
  • L’apertura interna è reperita con precisione, il che è importante nel trattamento di qualsiasi fistola.
  • Nessun danno al muscolo sfintere

Potenziali svantaggi

  • Il principale argomento contro VAAFT è un minimo numero di recidive 

Conclusione

Il Dottor Renato Pricolo, ricorda che ogni caso è utile richiedere opportuna ed accurata valutazione clinica. Grazie alla sua vasta esperienza può valutare e consigliare la soluzione più idonea alla vostra situazione. Se siete interessati al servizio Vaaft Milano o volete maggiori informazioni, chiamate il Dottor Pricolo al numero 3397767786, oppure inviate una mail con le vostre richieste a: renato.pricolo@libero.it.

Contatta ora il dottore al 3397767786

Inoltre puoi arrivare nello studio del Dott Pricolo per il servizio di Vaaft se ti trovi nelle zone o nelle vicinanze: 

  1. Centro Storico, San Babila , Via Torino, Duomo;
  2. Stazione Centrale, Viale Monza, Via Padova, Crescenzago, Piazzale Loreto;
  3. P.ta Venezia, Città Studi, Lambrate, Piazza Piola, Viale Abruzzi;
  4. Porta Vittoria, Porta Romana, Forlanini, Corso XXII Marzo, Rogoredo, Corvetto, Viale Umbria;
  5. P.ta Ticinese, Gratosoglio, Famagosta, Romolo, Viale Liguria, Viale Tibaldi;
  6. Barona, Lorenteggio, Giambellino, Porta Genova,Navigli, Piazza Napoli,
  7. Lotto, Baggio, De Angeli, Forze Armate, San Siro, Bande Nere;
  8. Porta Volta, Fiera, Gallaratese, Quarto Oggiaro, Viale Certosa, Corso Sempione, Bullona;
  9. Porta Nuova, Stazione Garibaldi, Niguarda, Bovisa, Fulvio Testi, Bicocca, Affori.
Telefono
Whatsapp
Email